GREEN PASS: info utili

FAQ

1. Green pass non valido con dicitura 1/2 (alla voce numero delle dosi)

Si tratta in genere di questi casi:

  • esecuzione di una dose di vaccino 12 mesi dopo un tampone covid positivo: necessario eseguire la seconda dose;

  • esecuzione di una dose di vaccino nei 14 giorni precedenti un tampone covid positivo: necessario eseguire la seconda dose;

  • anomalia informatica (es. mancato collegamento tra positività covid e vaccinazione): inviare mail a greenpass@aulss1.veneto.it con copia dei documenti attestanti positività covid e vaccinazione per la risoluzione dell’anomalia informatica e la generazione di un nuovo green pass

2. Prima dose di vaccino eseguita da meno di due settimane

Il green pass viene generata automaticamente dopo 12 giorni dalla somministrazione della prima dose di vaccino ed è valida dal 15° giorno dopo tale dose, fino alla data della seconda dose.

Dopo la seconda dose, in genere entro 24/48 ore, verrà rilasciato un nuovo green valido per 12 mesi.

3. Esecuzione vaccinazione all’estero

Per ottenere il green pass, i cittadini italiani e AIRE, possono inviare una mail a greenpass@aulss1.veneto.it, allegando il certificato di vaccinazione e un documento d’identità.

Per ulteriori casi critici consultare: https://www.dgc.gov.it/web/faq.html


VACCINAZIONI ESEGUITE DA CITTADINI ITALIANI ALL’ESTERO:

COME OTTENERE IL GREEN PASS

 

Per quanto di competenza dell’Ulss Dolomiti, per chiedere al Dipartimento di Prevenzione l’inserimento dei dati necessari al rilascio del Green Pass, l’utente può inviare una mail a

greenpass@aulss1.veneto.it

 allegando:

  • la certificazione rilasciata dalla Struttura Sanitaria estera che ha eseguito le vaccinazioni (certificato di vaccinazione) o dal Laboratorio certificato estero ( esito di tampone positivo)
  • copia fronte retro della tessera sanitaria
  • contatto telefonico

 

 

L’Ulss può inserire i dati (vaccinazioni e tamponi positivi)  ma non ha la possibilità di generare il Green Pass o il codice AUTHCODE necessario per poter scaricare il DGC dal sito dedicato in quanto questa funzione è, in via esclusiva, di competenza Ministeriale.

 

Per eventuali informazioni è attivo tutti i giorni dalle 8.00 alle 20.00 il call center covid 0437/514343

 

CONTATTI DEL MINISTERO

Il Ministero della Salute, al fine di fornire assistenza ai cittadini in materia di Certificazione Verde e Digital Green Certificate, ha attivato un call center che risponde al numero 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e un indirizzo mail dedicato cittadini@dgc.gov.it.

Coloro che non hanno ricevuto via SMS il codice per l’attivazione (AUTHCODE) possono richiederlo al 1500, numero al quale sarà necessario fornire orientativamente i seguenti dati: codice fiscale, data dell’evento (vaccinazione, tampone negativo, data primo tampone positivo per i guariti), indirizzo mail e numero di cellulare.

Ulteriori approfondimenti sono disponibili al link http://dgc.gov.it/web

INFORMAZIONI GENERALI SUL GREEN PASS

Che cos’è la Certificazione verde COVID-19? (Fonte: Regione Veneto )

È una certificazione digitale e stampabile (cartacea) gratuita, che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.

La certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

VACCINO: aver effettuato la vaccinazione contro il COVID-19. Sia per chi ha completato il ciclo vaccinale (con due dosi) o ha ricevuto la prima dose o il vaccino monodose da almeno 15 giorni;

GUARIGIONE DA COVID-19: essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi

TAMPONE: essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore

La Certificazione verde COVID-19 / EU digital COVID certificate viene rilasciata dal Ministero della Salute, scopri come fare per ottenerla cliccando QUI

 

Cosa posso fare con la certificazione?

ITALIA: La Certificazione verde COVID-19 in ITALIA permette di partecipare a cerimonie civili e religiose, di accedere per le visite alle residenze sanitarie assistenziali o altre strutture ospedaliere, di spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

EUROPA: Dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.  In attesa che tutti i Paesi attivino l’EU digital COVID certificate fino al 12/08/2021 è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde.

SI invita a consultare, prima di mettersi in viaggio, il sito http://www.viaggiaresicuri.it/home, per conoscere le disposizioni vigenti nel Paese presso il quale ci si vuole recare.

 

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: http://dgc.gov.it/

FAQ

Ultima modifica: