Servizio per l’integrazione lavorativa nel Distretto di Feltre

Contatti

Contatti

Telefono: 0437 516706

Via Bagnols Sur Ceze, 3
Feltre, BL 32032
Italia
Indicazioni:
3° Piano - Padiglione Gaggia Lante - Corpo centrale - Parcheggio antistante il presidio ospedaliero.

DESCRIZIONE

Il Servizio Integrazione Lavorativa (SIL) è un servizio socio sanitario, la cui principale finalità è quella di offrire uno spazio di mediazione con il mondo del lavoro, affinché questo sia accessibile alle persone disabili e svantaggiate.

Il SIL collabora con gli istituti scolastici professionali, laddove questi lo richiedano, per un supporto nella gestione di “Progetti di alternanza scuola – lavoro” che fanno parte dei programmi scolastici personalizzati degli alunni disabili.

Nell’ambito del collocamento mirato delle persone disabili (Legge 68 del 12 marzo 1999), il SIL svolge una funzione di supporto ai Centri per l’Impiego (CPI) di Veneto Lavoro – Ambito Belluno, collaborando nella gestione di percorsi finalizzati all’assunzione delle persone disabili.

I progetti e le attività proposte dal Servizio Integrazione Lavorativa (SIL) perseguono obiettivi legati alla crescita relazionale, allo sviluppo di abilità e autonomie utilizzando, a tale scopo, gli spazi veri e concreti che Aziende ed Enti operanti sul territorio mettono a disposizione per esperienze di tipo lavorativo.

È un servizio di tipo educativo che opera, attraverso progetti individualizzati, in ambienti lavorativi; normalmente tali progetti s’inquadrano all’interno di interventi più articolati gestiti dai servizi di riferimento in base alla condizione di salute delle singole persone.

BENEFICIARI

L’utenza del SIL è trasversale alle diverse aree di salute; possono accedere ai percorsi d’integrazione lavorativa:

  • persone disabili in carico ai servizi che fanno riferimento all’U.O. Disabilità;
  • persone segnalate dai Servizi del Dipartimento per la Salute Mentale;
  • persone segnalate dai Servizi del Dipartimento per le Dipendenze;
  • persone iscritte alle liste del “collocamento mirato per le persone disabili” (L. 68/99).

L’età di accesso per i progetti con contenuto formativo è compresa fra i 16 e i 55 anni, mentre per i progetti d’integrazione sociale l’età di accesso arriva ai 65 anni. In ogni caso il termine della presa in carico coincide con l’età pensionabile.

È opportuno, laddove ve ne siano le condizioni soggettive, che le persone siano in possesso della certificazione d’invalidità civile e della valutazione della disabilità per l’accesso al collocamento mirato.

PRESTAZIONI

Il SIL ha predisposto un’offerta di strumenti progettuali che vanno di volta in volta personalizzati. I progetti del SIL si differenziano in base agli scopi che ci si prefiggono e possono essere:

  • di osservazione in situazione;
  • di formazione in situazione;
  • d’integrazione sociale in ambiente lavorativo;
  • di consulenza nella ricerca autonoma del lavoro;
  • di gestione del rapporto di lavoro.

Allo scopo di realizzare i progetti individualizzati, il SIL ricerca Aziende ed Enti operanti sul territorio disponibili ad una fattiva collaborazione nella gestione delle esperienze, individua i settori in cui queste possono aver luogo, sostiene i lavoratori che, all’interno del luogo di lavoro, svolgono la funzione di tutor degli utenti.

ACCESSO

I progetti d’integrazione lavorativa s’inquadrano all’interno di una presa in carico più generale, che tiene conto di vari aspetti – soggettivi e riferiti al contesto di vita – delle persone, l’accesso al SIL avviene sulla base di una segnalazione da parte dei servizi di riferimento (U.O.S. Disabilità, Dipartimento per la Salute Mentale, Dipartimento Dipendenze).

Orario di segreteria

Lunedì

Martedì

Mercoledì

Giovedì

Venerdì

8:30 – 12,30

8:30 – 12,30

8:30 – 12,30

8:30 – 12,30

8:30 – 12,30

14:00-16:30

14:00-16:30

14:00-16:30

14:00-16:30

Poichè gli operatori sono spesso impegnati sul territorio si raccomanda di fissare appuntamento.

Informazioni Utili

Prestazioni
Consulenza
Tirocinio di osservazione/orientamento
Tirocinio di formazione in situazione lavorativa
Mediazione al collocamento
Tirocinio d'inclusione sociale
Come si accede al servizio
Su segnalazione ed invio della persona da parte dei servizi socio sanitari;
Su indicazione del Comitato Tecnico provinciale, in relazione alla valutazione delle capacità lavorative (L. 68/99) ed in coordinamento con i Centri per l'Impiego;
La richiesta può essere effettuata anche dal diretto interessato, dai familiari e/o su invio e segnalazione da parte del medico di base;
Tempi massimi di attesa
30 giorni lavorativi
Costi a carico dell'utente
Nessun costo

Collegamenti importanti

Ultima modifica: