Dove richiedere il certificato di esenzione

I cittadini presenti nell’elenco del Ministero dell’Economia e delle Finanze possono stampare i certificati di esenzione:

1) dal sito https://salute.regione.veneto.it accedendo alla sezione “Servizi al cittadino –> Stampa certificati esenzione reddito”, oppure dal sito aulss1.veneto.it alla voce “Stampa Certificati Esenzione Reddito”. L’accesso avviene tramite autenticazione indicando, oltre l’Azienda ULSS di appartenenza, il codice fiscale ed il numero della tessera sanitaria cartacea rilasciata dall’Azienda Ulss;

2) presso gli sportelli anagrafici distrettuali;

3) presso gli sportelli Cassa e CUP dell’Ospedale San Martino di Belluno

4) presso i seguenti uffici del Comune di residenza aderente all’iniziativa:

– AGORDINO: Agordo- Alleghe- Cencenighe Agordino- Canale d’Agordo- Colle S. Lucia- Falcade- Gosaldo- La Valle Agordina- Livinallongo- Rivamonte Agordino- Rocca Pietore- San Tomaso Agordino- Selva di Cadore- Taibon Agordino- Vallada Agordina- Voltago Agordino.

– CADORE: Auronzo di Cadore- Borca di Cadore- Calalzo di Cadore- Comelico Superiore- Cortina d’Ampezzo- Danta di Cadore- Domegge di Cadore- Lorenzago di Cadore- Lozzo di Cadore- Perarolo di Cadore- Pieve di Cadore- S. Nicolò Comelico- S. Pietro di Cadore- S. Vito di Cadore- S. Stefano di Cadore- Sappada- Valle di Cadore- Vigo di Cadore- Vodo di Cadore.

– BELLUNO: Belluno- Limana- Ospitale di Cadore- Ponte nelle Alpi- Soverzene- Val di Zoldo- Zoppè di Cadore- Alpago-Chies d’Alpago – Tambre (c/o Centro Servizi Socio Assistenziali dell’Alpago).

–  FELTRINO: Alano di Piave- Feltre- Fonzaso- Mel – Quero Vas- Sedico- Trichiana.

Il cittadino che non ha trovato disponibile il certificato nel portale della Regione Veneto, ma che si ritiene in possesso del diritto all’esenzione per condizione economica, può rivolgersi agli sportelli Distrettuali ed autocertificare il proprio diritto all’esenzione.

I certificati perdono immediata validità in tutti i casi in cui le condizioni in essi dichiarate non sussistano più (ad esempio: variazione della situazione reddituale, compimento del sesto anno, cessato godimento della pensione sociale o minima, errata indicazione del reddito posseduto nell’anno precedente, inizio attività lavorativa, ecc.). E’ responsabilità personale dell’assistito usufruire della prestazione in regime di esenzione se le condizioni che ne determinavano il diritto sono decadute. Qualora vengano meno i requisiti che danno diritto all’esenzione, l’assistito è tenuto al pagamento del ticket e alla compilazione di una richiesta di annullamento/revoca da consegnare agli sportelli del Distretto Socio Sanitario affinché il proprio nominativo venga eliminato dagli elenchi.

Tutte le certificazioni sono oggetto di controllo puntuale da parte dell’Azienda Ulss con recupero delle somme non pagate ed irrogazione della sanzione amministrativa nel caso di riscontro di insussistenza del diritto di esenzione.

Moduli Correlati

Ultima modifica: