Progetto SILLABUS: Percorsi di integrazione delle persone con disabilità, attraverso l'abbattimento delle barriere architettoniche, sociali e culturali

Progetto SILLABUS: Percorsi di integrazione delle persone con disabilità, attraverso l'abbattimento delle barriere architettoniche, sociali e culturali

Il progetto SILLABUS si prefigge, attraverso una serie di attività di analisi comparata, formazione e sperimentazione, di definire dei modelli di intervento innovativi in ambito sociale e socio-sanitario per l’individuazione di politiche condivise nell’area transfrontaliera Italia-Austria al fine di sostenere, favorire e creare le condizioni base per una inclusione sociale delle persone con disabilità in diversi aspetti della vita, con particolare interesse al mondo del tempo libero, della cultura, della natura, del turismo e al mondo del lavoro. A partire dalla Convenzione dell’ONU sui diritti delle persone con disabilità e alla quale si rifà la Strategia europea sulla disabilità 2014-2020, adottata dalla Commissione europea nel 2010, e contribuendo al raggiungimento degli obiettivi della Agenda 2030 dell’ONU in merito allo sviluppo sostenibile dei territori (Goal 10 e contributo ai Goal 11 e 8), i partner rappresentativi delle tre aree, mirano a stabilire una cooperazione istituzionale sviluppando e condividendo modelli integrati a sostengo e supporto della partecipazione attiva delle persone disabili. Questo verrà attuato grazie alle competenze ed expertise nei modelli di occupabilità, inserimento nel mondo del lavoro ed abbattimento delle barriere sociali e culturali della Provincia di Belluno e dell’ULSS 1 Dolomiti, e quelle nell’abbattimento delle barriere fisiche per rendere beni e servizi accessibili alle persone disabili nell’area designata del GAL RegioL in Austria e del Comune di Asiago.

Nel primo semestre 2021, avendo ottenuto una proroga del progetto fino al 30 giugno 2020, si provvederà a completare e verificare i modelli elaborati grazie al progetto per l’inclusività lavorativa. Il partner RegioL ha concluso la sua attività sull’inclusività nel settore turistico e il Comune di Asiago ha in corso di definizione conclusiva l’attività svolta sull’accessibilità dei siti. L’ULSS 1 Dolomiti con Veneto Lavoro sta ultimando le attività sull’organizzazione dell’inclusività lavorativa dei soggetti coinvolti (ULSS, enti di supporto, imprese) e sugli indicatori di inclusività che possono riguardare le imprese.

 

Durata: 29 mesi

Per informazioni:

UFFICIO PROGETTI EUROPEI - ULSS n.1 DOLOMITI
Via Feltre, 57 - 32100 Belluno
0437 516743 – progetti.europei@aulss1.veneto.it

Progetto finanziato dall’unione Europea nell’ambito del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – interreg Italia- Austria 2017-2020 progetto ITAT 3014